Prima casa: il possesso del garage non ostacola il bonus


Possono godere nuovamente delle agevolazioni “prima casa” i due coniugi che decidono di acquistare una nuova abitazione, provvedendo alla vendita di quella precedente, ad eccezione del garage (Agenzia delle Entrate – Risposta 15 luglio 2019, n. 241).

Nel caso in cui i coniugi, prima dell’acquisto della nuova abitazione, provvedono alla vendita della precedente abitazione, acquistata con le agevolazioni “prima casa”, con l’esclusione del garage, gli stessi, non risultando più titolari della proprietà dell’abitazione agevolata, possono nuovamente richiedere l’applicazione dell’agevolazione in relazione all’acquisto della nuova casa d’abitazione, sempreché siano rispettate le condizioni stabilite dalla citata Nota II-bis posta in calce all’articolo 1 della Tariffa, Parte prima, allegata al TUR.
Infatti, la possidenza nel Comune di altra unità immobiliare censita in una categoria diversa da quelle abitative, quale il garage (C/6), non costituisce motivo ostativo ai fini della concessione del beneficio per l’acquisto dell’abitazione.
I due immobili, quello posseduto di categoria C/6 (pertinenza) e quello da acquistare di categoria A, escluso A1, A8 e A9 (abitativo) presentano, infatti, natura e destinazione d’uso diverse.