Bonus per la creazione di rapporti stabili o di durata ampia, le modalità di fruizione

Le modalità di fruizione dell’incentivo relativo alla creazione di rapporti di lavoro stabili o di durata ampia, in favore di uomini under 30 e donne di qualunque età.

Al fine di promuovere, in via straordinaria, l’occupazione dei giovani fino a 29 anni e di donne, indipendentemente dall’età anagrafica, sono stati di recente previsti:
– incentivi alla trasformazione dei contratti a tempo determinato di tali soggetti, in contratti a tempo indeterminato, nonché alle stabilizzazioni, con contratto a tempo indeterminato, di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, anche nella modalità di progetto, o delle associazioni in partecipazione con apporto di lavoro;
– incentivi per ogni assunzione a tempo determinato dei medesimi soggetti, con orario normale di lavoro, con incremento della base occupazionale.
Per ogni trasformazione o stabilizzazione, l’incentivo è pari ad 12.000 euro; per ogni assunzione a tempo determinato, invece, esso ammonta ad euro 3.000, 4.000 o 6.000, a seconda che il rapporto a termine sia, rispettivamente, di durata non inferiore a 12 mesi, superiore a 18 mesi o a 24. In caso di rapporto a tempo indeterminato, l’incentivo, proporzionalmente ridotto, spetta anche se si tratta di part-time, purchè l’orario sia pari o superiore alla metà dell’orario normale. Peraltro, ciascun datore di lavoro non può complessivamente fruire di più di 10 incentivi per le stabilizzazioni e di più di 10 incentivi per le assunzioni a termine. L’ammissione al beneficio è stata determinata dall’ordine cronologico di presentazione dell’istanza, in relazione alla risorse complessivamente stanziate e peraltro esaurite, pari ad euro 232.108.953. Essa verrà comunicata eventualmente all’interno della piattaforma “Di.Res.Co.” mediante avviso apposto in calce al modulo di istanza inviato.
In particolare, per i datori di lavoro che operano con il sistema Uniemens, i sistemi informativi attribuiranno alle posizioni contributive interessate il Codice Autorizzazione “2T”, che assume il significato di “Datore di lavoro ammesso all’incentivo straordinario, di cui al DM 5 ottobre 2012”. Il codice verrà attribuito per i mesi di giugno, luglio e agosto 2013. I datori di lavoro autorizzati potranno fruire del beneficio mediante conguaglio con i contributi previdenziali dovuti per i mesi di giugno, luglio e agosto 2013, esponendo l’importo a credito secondo le seguenti modalità:
– valorizzeranno nell’elemento <CausaleACredito> di <AltrePartiteACredito> di <DenunciaAziendale>, il nuovo codice causale “L430”, avente il significato di “Incentivo straordinario per l’assunzione di donne o giovani, ai sensi del DM 5 ottobre 2012 e dell’art. 24, co. 27, dl 6.12.2011, n. 201, conv. con modd., con l. 22.12.2011, n. 214”;
– indicheranno nell’elemento <SommaACredito> l’importo del beneficio spettante.
Nell’eventualità in cui dovesse fruire di benefici non spettanti, il datore di lavoro dovrà restituire le somme indebitamente conguagliate secondo le seguenti modalità:
-·valorizzerà nell’elemento <CausaleADebito> di <AltrePartiteADebito> di <DenunciaAziendale> il nuovo codice causale “M430 ” avente il significato di “Restituzione Incentivo straordinario per l’assunzione di donne o giovani, ai sensi del DM 5 ottobre 2012 e dell’art. 24, co. 27, dl 6.12.2011, n. 201, conv. con modd., con l. 22.12.2011, n. 214”;
– indicherà nell’elemento <SommaADebito> l’importo da restituire.
Per i datori di lavoro che operano con il sistema DMAG, l’incentivo spettante sarà reso disponibile sulla posizione contributiva del datore di lavoro alla prima emissione utile. I datori di lavoro aventi diritto potranno successivamente richiedere l’importo loro dovuto, sia a titolo di rimborso che a titolo di compensazione sui contributi a debito.