Sgravio contributivo su contrattazione di 2° livello: le modalità di fruizione per l’anno 2012

Le modalità operative che i datori di lavoro devono osservare per la concreta fruizione del beneficio contributivo collegato alle erogazioni previste dai contratti collettivi di 2° livello.

L’Inps ha provveduto a comunicare ai datori di lavoro ed agli intermediari l’avvenuta ammissione al beneficio e gli importi spettanti, i quali costituiscono, per i soggetti ammessi, la misura massima dell’agevolazione conguagliabile. Ove, infatti, le aziende, per motivazioni connesse all’impianto stesso della contrattazione di secondo livello ovvero per cause di natura diversa, avessero titolo ad un importo inferiore, il conguaglio deve limitarsi alla quota di beneficio effettivamente spettante. Peraltro, per il calcolo dello sgravio, va presa in considerazione l’aliquota in vigore nel mese di corresponsione del premio. Alle posizioni contributive riferite alle aziende non agricole, autorizzate allo sgravio in esame, è automaticamente assegnato il già previsto codice di autorizzazione “9D”. Tali datori di lavoro, per indicare il conguaglio dell’incentivo in oggetto, possono avvalersi dei nuovi codici causale, differenti in ragione della tipologia contrattuale, aziendale o territoriale, da valorizzare nell’Elemento <Denuncia Aziendale>, <AltrePartiteACredito>, <CausaleACredito>, del flusso UniEmens.

L984 Sgr. aziendale ex DM 27-12-2012 quota a favore del D.L. L986 Sgr. territoriale ex DM 27-12-2012 quota a favore del D.L.
L985 Sgr. aziendale ex DM 27-12-2012 quota a favore del lavoratore L987 Sgr. territoriale ex DM 27-12-2012 quota a favore del lavoratore

All’atto del conguaglio, il datore di lavoro è tenuto a restituire al lavoratore la quota di beneficio di sua competenza. Le operazioni di recupero vanno effettuate entro il giorno 16 dicembre 2013. Per la restituzione di eventuali somme fruite in eccedenza rispetto alle quote spettanti, le aziende possono utilizzare il previsto codice causale “M964” da valorizzare nell’Elemento <Denuncia Aziendale>, <AltrePartiteADebito>, <CausaleADebito>, del flusso UniEmens. Le aziende agricole con dipendenti sono tenute a presentare alle strutture territoriali competenti per territorio un’apposita istanza cartacea, su modello predefinito.