Contribuzione figurativa per i lavoratori socialmente utili


Rilascita la procedura telematica per l’invio delle domande di accredito della contribuzione figurativa utile ai fini del diritto a pensione per i lavoratori socialmente utili.


La procedura in parola – detta “Accredito contribuzione figurativa LSU autofinanziati” – è disponibile sul portale dell’INPS e accessibile tramite PIN, SPID o CNS. In caso di accesso tramite PIN ogni Ente dovrà richiedere alla Struttura Inps territorialmente competente un PIN identificativo per ciascun delegato; l’Ente dovrà richiedere l’abilitazione al servizio “Accredito contribuzione figurativa LSU autofinanziati”, utilizzando il modulo “RA012” disponibile sul portale Inps.
La procedura si compone di 4 sezioni: “Introduzione” (che rappresenta l’home page della procedura, in cui sono indicati i principali riferimenti normativi e le news sulla materia); “Download” (nella quale sono disponibili il manuale utente, le specifiche tecniche per l’utilizzo del servizio, il foglio Excel da compilare con le informazioni richieste per l’acquisizione in procedura, previa trasformazione in formato XML, nonché i modelli di dichiarazione sostitutiva della C.R.I. e di dichiarazione sostitutiva per periodi di sospensione dall’attività); “Gestione e Invio domande” (che prevede 5 funzionalità: “Delibere C.R.I.”, per l’inserimento dei dati relativi alla delibera di approvazione del Progetto; “Delibere ENTE”, per l’inserimento dei dati della delibera di istituzione del Progetto e delle eventuali delibere di proroga delle attività socialmente utili; “Acquisizione file”, per la selezione del file XML contenente una o più domande. I dati in esso contenuti devono essere coerenti con quelli delle relative delibere (C.R.I. e di ENTE) precedentemente acquisiti; “Inserimento allegati lavoratori”, per l’acquisizione della documentazione obbligatoria per ogni domanda e necessaria per la relativa istruttoria; “Trasmissione file”, per l’invio del file contenente le domande); “Visualizza esito” (che consente di verificare l’avvenuta trasmissione del file XML e lo stato delle singole domande).


Le domande trasmesse all’Istituto di previdenza potranno presentare lo stato “in istruttoria”o, una volta definite, gli stati”accoglimento”, “accoglimento parziale” o “reiezione”: nell’ipotesi di accoglimento, i periodi saranno accreditati nell’estratto contributivo del lavoratore e saranno utili ai soli fini del diritto a pensione; in caso di accoglimento parziale saranno accreditati soltanto i periodi validati dall’Istituto; nell’ipotesi di reiezione, non verrà accreditato alcun periodo. Per i periodi esclusi sarà evidenziata la motivazione del negato accredito figurativo.