Imprese armatoriali e di volo: nuovo servizio “Invio flussi InailMare”

Dal 15 luglio 2013 è attivo, per le imprese armatoriali e di volo, il servizio online “Invio flussi InailMare” che consente alle imprese armatoriali e di volo l’invio massivo all’Inail delle denunce inerenti i contributi di malattia e maternità.

Come noto, l’Inail provvede alla riscossione dei contributi di malattia e maternità e al pagamento delle relative prestazioni per il personale marittimo nonché alla riscossione dei contributi di maternità ed alla erogazione delle relative prestazioni per il personale di volo e per il personale amministrativo delle società di navigazione. A tal fine le imprese marittime e aeree provvedono a inviare la denuncia mensile dei contributi di malattia e maternità con i dati retributivi e contributivi individuali.

Le imprese armatoriali e di volo, che ad oggi effettuano tale adempimento tramite il servizio on line, dal 15 luglio 2013 potranno anche utilizzare il servizio “Invio flussi InailMare” – nella sezione “Assicurazioni per la gestione dei Contributi di Malattia e Maternità del personale della navigazione marittima e di quello della navigazione aerea” del Portale Inail – per trasmettere mensilmente all’Inail, con tutti i dati necessari richiesti, un file generato direttamente dalle procedure paghe utilizzate.

Il flusso può contenere denunce riferite a più armatori/datori di lavoro e, per ogni armatore/datore di lavoro, a più navi, aeromobili o unità amministrative. Ogni denuncia, presente nel flusso, è riferita a una singola posizione contributiva, identificata dal conto (datore di lavoro) e dal certificato (nave, aeromobile o unità Amministrativa).

Il servizio risponde alla necessità di consentire alle imprese l’invio massivo, in via telematica, delle denunce per l’autoliquidazione mensile dei contributi di malattia e maternità, attraverso un flusso dati generato autonomamente dai datori di lavoro. In questo modo le imprese possono anche riscontrare on line l’avvenuta presentazione della denuncia e verificare il relativo iter amministrativo.