COVID-19: sospensione tributi della provincia di Bolzano

Nell’ambito delle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 la Provincia autonoma di Bolzano ha disposto la sospensione delle scadenze dei pagamenti di tributi e tariffe locali comunali, tariffe comunali (Ordinanza 26 marzo 2020, n. 14).

In conseguenza dell’emergenza epidemiologica Covid-19 che ha colpito l’intero territorio nazionale, la Provincia autonoma di Bolzano ha disposto la sospensione dei termini relativi ai versamenti dei tributi e delle tariffe locali.

Sono sospesi dall’8 marzo 2020 al 15 dicembre 2020 i versamenti relativi a:
– Imposta municipale immobiliare (legge provinciale del 23 aprile 2014, n. 3);
– Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (decreto legislativo del 15 novembre 1993, n. 507);
– Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni (decreto legislativo del 15 novembre 1993, n. 507);
– Imposta di soggiorno nelle ville, appartamenti ed alloggi in genere (legge provinciale del 16 dicembre 1994, n. 12);
– Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (decreto legislativo del 15 dicembre 1997, n. 446).
Per lo stesso periodo sono sospese le scadenze eventualmente previste per la presentazione, a pena di decadenza, di documenti e dichiarazioni relativi ai medesimi tributi.
La sospensione opera in favore dei soggetti che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato.
I versamenti e gli adempimenti sospesi devono essere effettuati entro il 16 dicembre 2020. I versamento vanno fatti in un’unica soluzione, senza applicazione di sanzioni e interessi; in ogni caso non si procede al rimborso di quanto già versato.

Sono sospesi dall’8 marzo 2020 al 30 giugno 2020 i versamenti relativi a:
– Tariffa per la gestione dei rifiuti urbani (legge provinciale del 26 maggio 2006, n. 4);
– Tariffa per il servizio di idropotabile pubblico (legge provinciale del 18 giugno 2002, n. 8);
– Tariffa relativa al servizio di fognatura e depurazione (legge provinciale del 18 giugno 2002, n. 8).
La sospensione opera in favore dei soggetti che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato.
I versamenti sospesi devono essere effettuati, senza applicazione di penali eventualmente previste ed interessi, in un’unica soluzione entro il 1° luglio 2020. Non si procede al rimborso di quanto già versato.

Sono sospesi dall’8 marzo 2020 al 31 maggio 2020, con riferimento alle entrate tributarie e non tributarie, i termini dei versamenti derivanti da ingiunzioni di pagamento di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n. 639 emesse da Alto Adige Riscossioni SpA. I versamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati in unica soluzione entro il 30 giugno 2020. Non si procede al rimborso di quanto già versato.

Con riferimento all’imposta di soggiorno prevista dalla legge provinciale del 16 maggio 2012, n. 9, infine, è disposta l’esenzione dal pagamento qualora il soggiorno nella struttura ricettiva sia reso necessario quale conseguenza dell’esecuzione di misure urgenti per la prevenzione e gestione dell’emergenza da COVID-19. L’esenzione si applica per il periodo di soggiorno necessario ai fini delle predette misure.